Cari spettatori,
grazie. Eravate in molti ad inaugurare con noi questa nuova avventura del cinema all'aperto, e a dare senso agli sforzi per mantenere attivo il nostro caro Jolly.
 
 
 
Di spazio ce n'è ancora, sempre nel rispetto delle distanze necessarie. Quindi contiamo su di voi per replicare e, perché no, rendere ancora più grande il successo della serata d'apertura.
Speriamo che la varietà dei film scelti possa incontrare, almeno in parte il gusto di ciascuno di voi.
 
Il prossimo film, sabato 11 luglio, sarà "Bangla", opera prima di Phaim Bhuyan, giovane regista, attore protagonista e co-sceneggiatore. Nella Roma contemporanea Phaim, giovane italiano di origini bengalesi, racconta le difficoltà relazionali date dal trovarsi immerso in due culture differenti, ciascuna portatrice di una propria concezione della vita. Un assaggio: https://www.youtube.com/watch?v=gbL6d_aMnAM.
 
Il sabato successivo, 18 luglio, potremo vedere "Tutti in piedi", commedia romantica franco-belga fondata sulla menzogna, che delicatamente ironizza sulla disabilità. Ecco il trailer, per accendere la vostra curiosità: https://www.youtube.com/watch?v=MhGyev0Xx5Y&list=PLMUh9VsLJLNAM4qRvlEfrBq-bgeVGZpGX.
 
Sabato 25 è la volta del cinema d'animazione, cui ci dedichiamo riproponendo un lungometraggio firmato Disney-Pixar: "Wall-e". Unico abitante rimasto sulla Terra ormai ricoperta di rifiuti, Wall-e è un robot fedele, a modo suo, al compito per cui è stato programmato. Intanto l'umanità vaga per l'Universo in una lussuosa crociera intergalattica, attendendo, annoiata e all'ingrasso, di poter riprendere una vita normale. A qualcuno suona attuale? Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=Z0D5UQr08Co.
 
Infine, annunciamo una proiezione bonus. Nel luglio 1985 usciva nelle sale statunitensi (in Italia si sarebbe dovuto attendere fino all'autunno) un film divenuto cult: "Ritorno al futuro". Lo riproponiamo trentacinque anni dopo, certi che molti ameranno riverderlo sul grande schermo e, perché no, sperando di farlo scoprire ai più giovani. Giovedì 16 luglio, sul nostro schermo: https://www.youtube.com/watch?v=vA3c3YNgDZg.
 
Tutte le proiezioni inizieranno alle ore 21.45. Vi ricordiamo di arrivare muniti di mascherina, che potrete togliere una volta raggiunto il vostro posto.
 
Vi aspettiamo!
i volontari del Jolly

Un piccolo cinema per una grande festa

Settanta sale per settanta candeline. Tra queste il cinema Jolly, scelto dall’ACEC come una fra le sedi in cui celebrare il settantesimo anniversario. Nel 1949 nasceva l’ACEC – Associazione Cattolica Esercenti Cinema – con l’obiettivo di coordinare, tutelare e promuovere le Sale della Comunità, strutture polivalenti che agiscono in ambito ecclesiale per sviluppare una pastorale della cultura attraverso il linguaggio audiovisivo. Film, ma anche rappresentazioni teatrali, concerti e qualsiasi spettacolo o forma di intrattenimento capace di radunare una comunità. Il 2019 è quindi l’anno delle celebrazioni per il settantesimo anniversario dell’associazione. Tra i festeggiati c’è anche il Cinema Jolly di Villastellone, una sala da centottanta posti per un paese di quasi cinquemila abitanti, fedele affiliato all’ACEC che quest’anno vede compiersi anche il suo ventesimo anno di attività dopo la ristrutturazione che ne consentì la riapertura. È quindi una piacevolissima coincidenza che sia stato scelto come una fra le settanta sale di tutta Italia in cui, da marzo a novembre, si sta celebrando l’anniversario dell’associazione attraverso l’iniziativa “Costruiamo la comunità – dai social network alla comunità umana”. A Villastellone il programma si svilupperà in cinque serate, sempre di giovedì, tra ottobre e novembre. Nella serata di apertura, il 10 ottobre alle ore 21.00, interverrà don Luca Peyron, docente universitario di Teologia dell’innovazione, chiamato ad affrontare il tema della complessa interazione tra comunità umana e comunità virtuale. Don Peyron dialogherà con don Mauro Grosso, viceparroco, con il sindaco Francesco Principi, con l’assessore all’istruzione e alla cultura Caterina Nicco e con i volontari che gestiscono il cinema. Nelle serate successive – 17 e 24 ottobre, 7 e 14 novembre – saranno proiettati alcuni film che raccontano diversi modi di vivere e costruire la comunità. Tutte le proiezioni inizieranno alle ore 21.00. Con questo programma il cinema Jolly vuole affermare di essere una realtà tutt’altro che spenta, nonostante il fortissimo potere di attrazione che i vicini multisala hanno sul pubblico, e impegnarsi a vivere sempre di più la propria vocazione di Sala della Comunità.

Prossimamente al cinema!

Prossimamente Film d'Essai!

Informazioni ex art. 9, c. 2 e 3 del DL. 8 agosto 2013, n. 91 convertito con L. 7 ottobre 2013 n. 112